2012 TROUGH THE EARTH

16 canne(Arundo donax), 16 gusci di chiocciole, 16 casette di legno, terra.

Ognuno di noi nasce con un destino, un cammino preciso su una canna.

La sola libertà è fermarsi prima o continuare fino in cima.

La chiocciola, con la sua spirale, ci pone al centro relativo di un sistema frattale.

La terra è l’humus nel quale nasciamo e cresciamo, impronta di partenza dalla quale l’evoluzione si srotola.

Quella terra dalla quale trae nutrimento la canna è la casa in cui  già tutte le possibilità sono presenti.

La canna che da quella terra si sviluppa è una sola.

La sola libertà è fermarsi prima o continuare fino in cima.
16 reeds (Arundo donax), 16 snail shells, 16 wooden houses, land.
Each one of us is born with a destiny, a precise path on a reed.
The only freedom is to stop before or continue to the top.
The snail, with its spiral, brings us to the relative center of a fractal system.
The earth is the humus in which we are born and grown up, imprint of departure from which the evolution unfolds.
That land,  from which the reed draws its nourishment, is the house in which all possibilities are already present.
The reed that grows from the earth is only one.
The only freedom is to stop before or continue to the top.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.