2013 SEEKERS

"Il cercatore", si pone in perenne "ascolto". 

Cerca di percepire le piu'piccole vibrazioni e, nutrendosi di esse, 
si eleva ad ampliare la sua “estendibilità”:
capacità di crescita in un percorso spiraliforme in senso verticale, e di cerchio che si espande, 
in senso orizzontale. 
In questo processo, aumenta la capacità di percepire la “sinfonia del tutto”, 
che nel divenire piu’ forte, a sua volta, aumenta la capacità di crescita. 
Ed ecco il significato dei pali, sui quali si elevano gli uomini:
pali di “sentire”, di conoscenza e percezioni che si calcificano come zanne di elefante piantate per terra
e offrono prospettive sempre più ampie e limpide sino alla “visione del Tutto” 
che identifico in una "sfera luminescente" nella quale tutte le vibrazioni dell’universo 
sono presenti singolarmente e allo stesso tempo insieme, 
proprio a generare quella “Sinfonia” che è il nutrimento di tutto ed il Tutto stesso.

Gli uomini che arrivano, attraverso questa elevazione-espansa, 
all’intuizione-visione del Tutto, divengono essi stessi sfere luminescenti, emissioni di luce vibrante. 

Cosi’ avviene il passaggio da consumatori di quella sinfonia di energia vibrante 

ad orchestrali in perenne emanazione di sé.

"The Seeker" is in perpetual "listening".

He tries to feel the smallest vibrations and, feeding them,
rises to expand its "extensibility":
ability to grow in a helical path in the vertical direction, and the circle expanding,
horizontally.
In this process, it increases the ability to perceive the "symphony of all,"
that becoming stronger, in turn, increases the capacity of growth.
And here is the meaning of the poles, on which rise the men:
poles of "feel", of knowledge and perceptions that calcify such as elephant tusks planted on the ground
and provide to offer prospects increasingly large and clear until the "vision of all"
that I identify in a "luminescent sphere" in which all the vibrations of the universe
are present individually and, at the same time, together,
generating that "Symphony" which is the nourishment of everything and the same "whole".

The men who come, through this elevation-expanded,
to the intuition-vision of the whole, themselves become luminescent spheres, emissions of vibrant light.

So it occurs the transition from consumers of the symphony of vibrant energy

to orchestrales in perpetual emanation of themselfes.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.