Archivio Autore

Seekers (cercatori)

Scritto da francesco on . Postato in news

Il 26 luglio sarà presentato l' album del compositore e pianista Salah addin Roberto Re David.

redavidarticolo

Il titolo è "Storie scritte sulla sabbia"e si inquadra nel profilo delle produzioni di musica contemporanea, jazz e avanguardia. Un piano solo di improvvisazione assoluta.
Ciò che Roberto ha realizzato con questo lavoro è una forma personale di Dhikr: "La Rammemorazione di Dio", una preghiera fatta di note, suoni e canto completamente improvvisati, ispirati nell'istante stesso della loro esecuzione, per esprimere un amore incondizionato nei riguardi di tutta l'umanità.
Il disco contiene nel booklet le 14 opere della serie “Cercatori” che ho  realizzato appositamente per questo progetto. Per questo devo un particolare ringraziamento al mio grande amico Francesco Notarangelo che mi ha proposto questa collaborazione intuendo la vicinanza dei due percorsi di ricerca, permettendomi di poter porre un tassello molto importante, lì dove deve essere posto.
 Poiche' nessun caso è per caso, ho incontrato Roberto, scoprendo che ci eravamo mossi nello stesso tracciato e quello che lui aveva partorito in musica, io lo stavo maturando sotto forma di immagini.
 Nella naturalezza delle cose mi sono immerso nei suoi brani, e così quella creatura che portavo da tempo con me,
 ha potuto definirsi, maturare e venire fuori completamente.
 E' straordinario scoprire quanto meravigliosa sia questa "Giostra" nella quale ogni cosa arriva al giusto tempo
 e si reincontrino vecchi amici di vite fà nella naturalezza piu' piena.
 Roberto, sono contento di averti ritrovato.

In July 26 the release of the album of Salah addin Robert Re David, composer and pianist of Puglia.
The title is "Stories written in the sand"(contemporary music, jazz and avant-garde). 
A solo piano improvisation absolute. 
This work is a personal form of Dhikr: "The remembrance of God," a prayer made ​​of notes, sounds and singing completely improvised, inspired by the very instant of their performance, to express unconditional love towards of all mankind.
The disc contains 14 works in the booklet of the series "Seekers" that I made specifically for this project. 
For this I owe a special thanks to my good friend Francesco Notarangelo that proposed me this collaboration sensing the proximity of the two search paths, allowing me to be able to put a very important piece, where there have to be placed.
  Since 'no case is it by chance, I met Roberto, discovering that we had moved in the same path, and what he had given birth as music, I was maturing in the form of images.
  In the nature of things I immersed myself in its tracks, and so the creature that I carried with me for a long time,
  could be defined, mature and come out completely.
  It's amazing to discover how wonderful is this "Carousel" in which everything comes at the right time
  and it's possible to meet again old friends of lives ago more in the full naturalness.
  Robert, I'm glad I found you again.

 

SYMPHONY OF NATURE, Hangzhou, China

Scritto da francesco on . Postato in news

spek


Il progetto internazionale "Boundaryless" prosegue, dopo la  mostra a Shaoxing dal titolo "Symphony of Nature" tenutasi dal 17 maggio al 1 giugno, 
le mie tre opere proseguono il loro viaggio in Cina ad Hangzhou con la mostra  
"Human and Nature. European Vision", dal 13 giugno al 13 agosto.
Il progetto internazionale di cui fanno parte le mostre è "Boundaryless" curato da He Shuifa Art Centre and ArtWeKnow Groupe.
 Tema è il rapporto spirituale Uomo/Natura attraverso un linguaggio simbolico universale. 
Sono presenti le opere di 9 artisti  europei + una artista americana di radici europee.
 After the exhibition in Shaoxing entitled "Symphony of Nature", held from 17 May to 1 June, 
my three works continue on their journey to China with the exhibition in Hangzhou, 
"Human and Nature. European Vision", from June 13 to August 13. 
The international project that include this expositions is "Boundaryless" curated by Shuifa Art Centre and ArtWeKnow Groupe.
The theme is the spiritual relationship between man and nature through a universal symbolic language. The exhibition will present the works of nine europeans artists  + an American artist of European roots.
guarda le opere  see the artworks